Noleggio Gruppi Elettrogeni
CHE TIPO DI GRUPPO ELETTROGENO SCEGLIERE?

Un altro aspetto importante da considerare, quando ci si accinge a noleggiare un gruppo elettrogeno è considerare il tipo di carico che si andrà ad alimentare in base alla continuità di servizio.

Gruppo Elettrogeno in servizio continuo: il gruppo elettrogeno va ad alimentare direttamente un’utenza, in alternativa alla rete elettrica.
Ad esempio: alimentazione di utenze poste in luoghi non raggiunti alla rete elettrica come: ripetitori radio, baite in montagna, ecc.; alimentazione di carichi temporanei o di nuova installazione di potenza eccedente la potenza disponibile della rete elettrica (nuove macchine industriali o motori elettrici particolarmente grandi, ecc.); sospensione del servizio della rete elettrica per qualsiasi motivo.

Gruppo Elettrogeno in emergenza: dovrà funzionare in soccorso alla rete elettrica, intervenendo solo quando questa viene a mancare.
In questo caso si dovrà tenere conto di due aspetti molto importanti:
– se il carico è in grado di tollerare l’assenza di alimentazione dell’ordine da qualche minuto a qualche ora, si potrà optare per la commutazione manuale, ovvero la commutazione sarà effettuata manualmente da un operatore agendo su un commutatore posto in un quadro di scambio manuale;
– se il carico non consente buchi di alimentazione dell’ordine dei minuti, sarà necessario prevedere un quadro di commutazione automatica che commuti automaticamente dalla rete elettrica al generatore.

Gruppo Elettrogeno in parallelo: un generatore in emergenza da collegare in parallelo al gruppo elettrogeno stesso, nel caso in cui il carico da alimentare non possa in alcun modo tollerare la possibilità dell’assenza sia della rete elettrica che del gruppo elettrogeno (ospedali, grandi concerti, manifestazioni sportive che coinvolgono decine di migliaia di persone).